Chi siamo

8 ettari circondano la splendida Abbazia di Santa Maria di Corazzo. Nel 2013 il Comune di Carlopoli ha concesso questi terreni, in comodato d'uso gratuito decennale, a “Gedeone”, costituito dall’ “Associazione Comunità di volontariato SS Pietro e Paolo“ di Lamezia Terme, dal “Centro di Salute Mentale del Reventino“ di Decollatura, dalla “New Day Onlus“ di Soveria Mannelli e dall’azienda agricola “Apicoltura Miceli“ di Lamezia Terme.

Anzitutto abbiamo fatto rivivere un luogo dimenticato, agli albori semplicemente iniziando noi a frequentarlo, per godere delle sue bellezze, assorbendone l’energia per rafforzare il nostro spirito.

Nonostante avessimo in custodia ovviamente solo i terreni, non potevamo ignorare Sua Maestà l’Abbazia. Per lei abbiamo provveduto alla pulizia e allo sfalcio degli ambienti, messo a nuovo una piccola area picnic antistante e avviato forme d’animazione teatrale: il monaco cistercense Fra Guida è il personaggio accompagna i visitatori alla scoperta della storia di Corazzo.

 

Nel 2014 abbiamo contribuito a fare aggiudicare a Corazzo il primo posto in Calabria e il 46° posto a livello nazionale nella classifica de “I Luoghi del Cuore, il censimento luoghi italiani da non dimenticare” promosso dal FAI (Fondo Ambiente Italiano).

Si sono susseguite tantissime visite guidate e visite didattiche, abbiamo collaborato con gli studenti dell’Istituto Istruzione Superiore Costanzo di Decollatura per il rilascio di crediti formativi e con tantissime altre scuole calabresi, con loro abbiamo piantato anche un meleto antico nei pressi della badia. Il nostro origanum eracleoticum, ribattezzato “l’origano dell’Abbazia di Corazzo”, è uno dei tanti piccoli grandi tesori venuti fuori, nell’obiettivo di riprendere la coltivazione delle erbe officinali, dal lavoro e dalla passione dei volontari mescolati alla fertile terra dei monaci cistercensi. Elena è una dei volontari, ha realizzato a Corazzo un orto sinergico a forma di spirale.

 

Francesco è l’artista del gruppo, ha allestito il laboratorio creativo “Lavori in chiostro“. Collaborando con tante associazioni, abbiamo dato vita a eventi culturali, presentazioni di libri, allestimenti di mostre, letture

di poesie, giornate dedicate alla figura di Gioacchino da Fiore, spettacoli musicali e teatrali. Nel 2017 si è tenuto a Corazzo il primo raduno degli Zampognari del Sud. Abbiamo attivato il “ baratto culturale“ di Corazzo, offrendo vitto e alloggio agli artisti in cambio delle loro esibizioni.

Abbiamo riscoperto i boschi realizzando diversi percorsi trekking, intrapreso “I Cammini di Giacchino“, organizzato diverse giornate dedicate allo Yoga e allo Yoga della risata.

L’Abbazia di Corazzo in miniatura, opera in pietra dell’artista Maestro Filippo Muraca di Bianchi (Cs), è diventato uno dei nostri simboli, esposto in diverse occasioni per promuovere il Sito archeologico.